Nazareth

Servizio Civile Nazionale

6 dicembre 2017
News

Il 14 di novembre è iniziata l’esperienza di Servizio Civile Nazionale, la Cooperativa Sociale Nazareth ha avuto la fortuna di avere 10 giovani volontari che hanno deciso di intraprendere un’avventura.

L’azione dei volontari si manifesta attraverso attività che spaziano per target e fasce di età differenti, partendo dall’inserimento all’interno del contesto sociale italiano, dall’apprendimento della lingua, all’accompagnamento all’autonomia, fino alla cura e assistenza dei più piccoli. Le tre macrocategorie della Cooperativa Nazareth sono l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati (MSNA), ovverosia il minore che si trova nel territorio italiano senza garante della potestà genitoriale, il sostegno a favore di adolescenti volto a realizzare progetti educativi individualizzati che prevedono accompagnamenti mirati nella formazione (SFAM), e infine l’indirizzamento e la formazione degli adulti o di nuclei famigliari.

Noi volontari del servizio civile siamo così organizzati in due gruppi operativi, uno composto da quattro ragazzi che si occupano dei nuclei famigliari dislocati a Porcellasco, mentre il secondo gruppo è stanziato al centro diurno Giona, il quale si occupa di svariate attività educative con gli MSNA o SFAM che includono doposcuola, laboratori formativi, attvità creative e sportive volte al loro sviluppo psico-fisico.

Noi ragazzi del SCN viviamo l’esperienza con trepidazione e la soddisfazione concreta del sentirsi effettivamente utili a qualcosa, in un contesto in grado di creare un profondo canale connettivo con i ragazzi e gli operatori , sviluppando nuove attività che possano sviluppare le attitudini individuali dei ragazzi e dei sottoscritti.

Non fermatevi alle apparenze, in realtà il Servizio Civile è un’esperienza molto più formativa di quanto non abbiamo lasciato trasparire da questo articolo.

No, dai, scherzo.

Fotogallery