Nazareth

Laboratorio musicale

2 luglio 2021
Gnews

Pepa, volontaria EVS presso la Cooperativa Nazareth e Mercedes, tirocinante attraverso il programma ERASMUS TRAINEESHIP presso Cooperativa Nazareth e il Comune di Cremona, raccontano l’esperienza del laboratorio dedicato alla conoscenza della musica classica, in collaborazione con l’Istituto Monteverdi e l’Ufficio Progetti e Risorse del Comune di Cremona.

Nei mesi di maggio e giugno il gruppo SFAM del Centro Diurno Giona, ha realizzato, insieme a un piccolo gruppo di minori non accompagnati della Cooperativa Nazareth, in collaborazione con l’Istituto Monteverdi, e i volontari europei presenti a Cremona grazie al lavoro svolto dall’Ufficio
Progetti e Risorse, un progetto dedicato alla musica classica. L’obiettivo del progetto è stato quello di ricercare altre strade di inclusione, attraverso l’arte. Il linguaggio della musica, infatti, è un modo per raccontare la storia dell’uomo, non solo occidentale, ma addirittura mondiale.

Attraverso un percorso articolato in diversi incontri che si sono svolti una volta alla settimana, abbiamo approfondito la musica da diversi punti di
vista: la conoscenza degli strumenti a corda (viola, violino, violoncello…) – incontro in cui i ragazzi hanno potuto anche sperimentarsi e suonare alcuni strumenti, affiancati dai giovani studenti dell’Istituto Monteverdi -, l’approfondimento del canto lirico in cui i ragazzi hanno potuto assistere all’esecuzione di alcune arie di opere liriche famose; c’è poi stata la visita alla casa natale di Verdi – che ha permesso di conoscere qualcosa di più di questo compositore; e, infine, la visita alla bottega di un liutaio di Cremona, che ha permesso di conoscere come nasce un violino. Uno degli obiettivi di questo percorso è stato, infatti, anche la possibilità di far conoscere, ai ragazzi, Cremona come città del violino.

Nell’ambito di questo percorso formativo abbiamo anche avuto la possibilità di assistere ad un concerto presso il Teatro Ponchielli di Cremona, che è stato un ulteriore momento di inserimento comunitario e socioculturale. Abbiamo ascoltato l’Orchestra Monteverdi Stradivari – che coinvolge gli studenti e i docenti del Conservatorio di Cremona –, eseguire le Quattro Stagioni di Vivaldi. Un’esperienza speciale dove siamo stati anche in grado di vivere un bel momento di comunità.
Il laboratorio ha contribuito a promuovere l’importanza dell’arte come tema fondamentale nella conoscenza e ad avvicinarci alla cultura italiana ed alla città di Cremona.