Nazareth

In famiglia non si è mai stranieri. Pratiche a confronto per l’affido familiare di minori migranti e rifugiati soli

18 novembre 2019
News

La Cooperativa Nazareth è stata invitata a partecipare al Convegno romano sul tema della promozione dell’accoglienza familiare dei minorenni migranti soli, organizzato da Unicef e Cnca.

Il progetto da cui ha origine Terreferme nasce da un’intesa tra Cnca e Unicef in collaborazione con il Garante dei diritti dei minori del Comune di Palermo e intende creare le condizioni per favorire l’avvio di percorsi di accoglienza in affidamento familiare di minorenni migranti soli, presenti nelle strutture di prima e seconda accoglienza del territorio palermitano. Il progetto ha carattere pilota e sperimentale e prevede di stabilire una connessione solidale tra il sistema di accoglienza palermitano e le reti di famiglie affidatarie afferenti alla rete di famiglie per l’accoglienza del Cnca, ubicate nelle regioni Veneto e Lombardia.

Il risultato del progetto è la verifica delle condizioni di fattibilità e la definizione di “linee guida” per l’avvio in modo appropriato e mediante la formulazione di un progetto educativo personalizzato, di percorsi di affido familiare di minori migranti soli, attualmente in carico alle strutture di accoglienza per l’immigrazione a Palermo. Il progetto ha preso avvio a maggio 2017 e si ha concluso la sua prima fase sperimentale a novembre. Una seconda e terza fase, dal titolo Terreferme, ha preso avvio nei primi mesi del 2018. Questo secondo step di lavoro prevede il pre-abbinamento dei casi dei minori migranti soli con le famiglie affidatarie e l’avvio concreto, almeno per un anno, di percorsi di affidamento familiari accompagnati da una équipe territoriale multidisciplinare messa a disposizione dal progetto.







Iscriviti alla nostra newsletter


* indicates required