Nazareth

Persico in festa: inaugurato il progetto Rigenera

10 novembre 2014
News

Grande partecipazione ieri, domenica 9 novembre 2014, alla presentazione dell’azienda agricola della cooperativa sociale Nazareth, in occasione della Giornata del Ringraziamento per i frutti della terra. 
L’appuntamento per tutti era fissato per le tre del pomeriggio: i primi ad arrivare nella piazzetta antistante la chiesa parrocchiale di Persico sono stati gli agricoltori della zona alla guida dei loro trattori, invitati ad essere presenti per la preghiera di ringraziamento e la benedizione delle macchine agricole. Oltre a loro una folta presenza di abitanti del quartiere, cooperatori delle cooperative del Consorzio Sol.Co Cremona – di cui Nazareth è socia – di amici e persone incuriosite dall’evento. Don Claudio Rubagotti, parroco di Dosimo, incaricato di guidare la preghiera, ha riproposto alcuni passaggi del messaggio dei Vescovi per la Giornata del Ringraziamento, invitando tutti i presenti a benedire il Signore per il dono della terra, dei suoi frutti e del lavoro di chi, con passione e tenacia, dedica la sua vita al lavoro agricolo, diventando così custode del creato. Ha ricordato che è responsabilità di ciascuno avere cura della terra anche attraverso le proprie scelte rispetto ai consumi ed al proprio rapporto col cibo. Presente anche don Massimo Macalli, collaboratore parrocchiale di Persico Dosimo.
 Dopo una breve presentazione del progetto di agricoltura sociale da parte di don Pierluigi Codazzi, parroco del Maristella e presidente della Cooperativa Nazareth, é intervenuta Monica Zilioli, vice sindaco di Persico Dosimo, ringraziando la cooperativa per la scelta di implementare proprio a Persico questa innovativa attività produttiva, in grado di intrecciare produzione, qualità, rispetto dell’ambiente e solidarietà.
 Anche MariaLuisa Vespertini, direttore generale della Fondazione Comunitaria, é intervenuta per incoraggiare Nazareth a proseguire nel percorso intrapreso per poter radicare sul territorio esperienze concrete ed efficaci di welfare di comunità, ricordando ai presenti che la fondazione ha sostenuto concretamente il progetto con un contributo.

Ha portato il suo saluto e il suo augurio anche il vicepresidente di Coldiretti Cremona, Bozzoni Gianpietro. 
Nel frattempo l’orto della cooperativa, situato a pochi passi dalla parrocchiale, si preparava all’accoglienza: un bel gruppo di volontari, al lavoro sin dal primissimo pomeriggio, ha allestito gli spazi, preparato la merenda a chilometro zero e raccolto la verdura da vendere. Al loro arrivo, gli ospiti hanno potuto osservare da vicino i frutti del lavoro della cooperativa passeggiando nell’orto e documentarsi sugli ortaggi coltivati in azienda grazie alle schede didattiche appositamente preparate.
 A far da corona, attività di animazione per i bambini, il suono della fisarmonica ed uno spettacolo di giocoleria, per un pomeriggio da condividere e da custodire come dono.







Iscriviti alla nostra newsletter


* indicates required