Nazareth

Dalle api alle verdure, via all’agricoltura biologica

22 aprile 2014
News

Il 12 marzo una data da ricordare. Proprio quel giorno la Cooperativa Nazareth ha dato il via all’attività produttiva nella nuova azienda agricola a Porcellasco.

Prima settimana

“Con pazienza – racconta la referente Giusy Brignoli – abbiamo atteso che il maltempo lasciasse la pianura per dare spazio al sole e, una volta asciugate le terre, via! Siam partiti con l’aiuto dei nostri amici agricoltori Tranquillo ed Umberto, abbiamo preparato il letto di semina e poi seminato piselli, scalogno ed aglio”.
I bulbi di aglio e scalogno sono stati messi a dimora sotto un telo pacciamante biodegradabile che impedirà alle erbe infestanti di crescere, manterrà più umida la terra consentendo un risparmio idrico e consentirà una crescita più rapida grazie alla minore dispersione di calore.
La pacciamatura è una pratica diffusa e consentita in Agricoltura Biologica attraverso la quale si possono devitalizzare le erbe infestanti togliendo loro la luce. Il telo utilizzato è biodegradabile: dopo il suo utilizzo viene interrato con le lavorazioni agronomiche e degradato dai microbi presenti nel terreno (Leggi qui per saperne di più).
Tempo previsto per la raccolta: metà di giugno 2014 2014.

Nuovi tunnel per le primizie

Venerdì 28 marzo la Cooperativa Nazareth ha terminato il montaggio dei tunnel che consentiranno di coltivare ortaggi nelle stagioni più fredde e caratterizzate da maltempo, senza particolari forzature. I tunnel freddi infatti proteggono le colture da gelate notturne, periodi particolarmente piovosi e consentono un leggero anticipo sulla raccolta, ma non consentono la coltivazione di ortaggi fuori stagione. “Affiancati dai tecnici Bobo e Andrea – è il racconto di Giusy – abbiamo visto il nostro lavoro prendere forma giorno dopo giorno, imparando a lavorare insieme e apprendendo i trucchi del mestiere. Chi arriva da Via Porcellasco ormai non può non notare che ci siamo!”.

Le api esordiscono in azienda

Primo aprile, al tramonto del sole, è scattata l'”operazione casette”. I volontari Luciano e Claudio, nelle le loro tute gialle, sono arrivati Persico Dosimo per trasferire in azienda 20 nuclei di api che produrranno il miele di Nazareth. Le casette, preparate da Aid e Nafis, sono state collocate in un’aiuola tranquilla ed appartata e saranno curate per tutta la stagione estiva. Per accogliere al meglio i nuovi arrivi, anche grazie all’aiuto di Giuseppe, nostro vicino di casa, volontari, ragazzi e operatori hanno seminato un ettaro di facelia, la cui abbondante e duratura fioritura nutrirà le api nel mese di maggio, subito dopo la fioritura della robinia.
La facelia è un’essenza mellifera utilizzata anche come pianta da sovescio, pratica agronomica di “concimazione verde” molto diffusa in Agricoltura Biologica (clicca qui per approfondire).

Primo trapianto in tunnel e in pieno campo

Mercoledì 15 aprile sono state trapiantate in tunnel e in pieno campo le prime piantine da orto che saranno commercializzate nel periodo estivo. Nel primo tunnel hanno trovato posto le piante della famiglia delle solanacee: pomodori, peperoni e melanzane; nel secondo invece le piante della famiglia delle cucurbitacee: zucchine, cetrioli e trombette d’Albenga; nel terzo infine, coltiveremo gli ortaggi in foglia: lattuga, lattughino da taglio, cicoria spadona, erbette, basilico, prezzemolo, rucola, ravanelli e sedano.
In pieno campo hanno trovato posto cipolle rosse, cipolle dorate e cipollotti.

Vuoi aiutarci all’azienda agricola?

Se sei interessato a vivere qualche giornata di volontariato all’aria aperta, imparando cose nuove e contribuendo concretamente alla crescita della nostra attività, poi contattarci e dare la tua disponibilità.
Per info: Giusy 3495870944







Iscriviti alla nostra newsletter


* indicates required